FONDO PREVEDI E FONDAPI – Integrazione Contributo Volontario Lavoratore

FONDO PREVEDI E FONDAPI – Integrazione Contributo Volontario Lavoratore

FONDO PREVEDI e FONDAPI:

– Integrazione Contributo Volontario Lavoratore

Gli accordi nazionali del 21 settembre 2023 (Comunicazione CNCE n.853 pubblicata sul sito della Cassa il 4/10/2023) e del 29 febbraio 2024 (Comunicazione CNCE n.869 pubblicata sul sito della Cassa il 12/3/2024 ) hanno introdotto un nuovo beneficio economico a favore degli operai che hanno aderito o aderiranno a Fondo Prevedi o Fondapi versando la quota volontaria dell’1% della retribuzione lorda mensile a loro carico.
Dal 1° gennaio 2024 e per un periodo sperimentale di tre anni (fino a dicembre 2026), tutti gli operai che hanno attivato il contributo volontario dell’1% della retribuzione lorda, oltre a vedersi riconoscere l’1% a carico del datore di lavoro, come già previsto dai vigenti accordi, per la durata della sperimentazione riceveranno un ulteriore 1% a carico del sistema della Casse Edili tramite l’utilizzazione del 70% delle risorse accantonate nel Fondo Nazionale Prepensionamento, attualmente gestito dalla Commissione Nazionale per le Casse Edili (CNCE).

Le modalità di versamento del contributo saranno concordate e gestite dalla CNCE con il Fondo Prevedi e Fondapi e gli aspetti fiscali legati al versamento di questo nuovo contributo da destinare alla previdenza complementare, salvo diverse e nuove comunicazioni, saranno gestiti dai fondi.

Accordi Prevedi 21.09.2023

Accordi Fondapi 24.02.2024